BLOG

Parigi

Letto 2073 volte 21 Ago 2014

"Sabrina" è un film che è rimasto nel cuore di molti .... e anche nel mio! E mi piace ricordarne un frammento.
“Sapete che cosa si fa il primo giorno che si è a Parigi? Ci si procura un po’ di pioggia. Una pioggia che non sia troppo forte, però"
"La pioggia è importante perché essa dà a Parigi un profumo speciale …”: così si esprimeva Audrey Hepburn interpretando la meravigliosa Sabrina di B. Wilder!  Sabrina parlava come se a Parigi fosse tutto possibile, persino procurarsi un po' di pioggia! MI viene da pensare che avesse ragione: a Parigi si trova tutto, e la sua versatilità mi affascina da sempre.
Ho visto Parigi  bella anche sotto la pioggia,  oppure coperta da manto bianco di neve. Sole oppure nubi, caldo oppure freddo, Parigi riscalda sempre il cuore.
Parigi è una specie di atelier senza tempo dove nascono e si realizzano sogni, dove il culto della bellezza è arte e trova la sua massima espressione ed esaltazione. Ma è anche un mondo creativo, raffinato e poetico dove chiunque può trovare, senza cercare, grandi e piccole suggestioni da riportare nella propria vita; dove tutto può accadere.....perché  a Parigi i sogni a occhi aperti sono senza limiti. Parigi è passione, è romanticismo, è arte, è emozione, è desiderio, è storia, è sentimento....perché Parigi è, per quanto attiene alle mie inclinazioni personali, tre cose insieme: buon gusto, creatività e passione. Insomma Parigi è nelle mie corde e nel mio cuore.

 

View the embedded image gallery online at:
https://maison28.it/blog/parigi#sigProId24945f92a7

 

Galleria immagini

View the embedded image gallery online at:
https://maison28.it/blog/parigi#sigProId0272323d98

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Archivio

Lo sapevi che ...

Sin dai tempi più antichi,  le popolazioni decoravano le pareti con disegni ed affreschi. Nelle varie civiltà antiche, le classi più agiate, iniziarono infatti a decorare le pareti con tessuti, affreschi, rivestimenti di legno, stucco o cuoio. Nel Medioevo, in Europa, si diffuse la tradizione araba degli arazzi, ossia particolare tappeti da parete per ornare le stanze. L'arazzo, può essere oggi definito l'antenato della odierna carta da parati. Poi nel XII secolo, durante la rivoluzione industriale, si inizi,  in Europa, ad importare carta dalla Cina e così naque l'usanza di dipindere la carta per poi attaccarla alle pareti.  Gli anni 70  furono gli anni del vero boom della carta da parati; in quegli anni, il supporto murale trovò la sua massima espressione:  tutti in casa avevano la carta da parati di ogni genere su tutte le pareti. Dopo il boom di quegli anni, l'utilizzo della carta subì una vera e propria battuta d'arresto, soprattutto per le notevoli difficoltà che si riscontravano quando si decideva di rinnovarla o sostituirla.

 

-

(+39) 349 4915190

-

VIA VICENZA 60 CAMISANO VICENTINO (VICENZA) ITALY

 

T

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.